Molte aziende, per uscire a far parte le proprie spese interne, decidono di accantonare un fondo cassa da utilizzare in caso di, ad esempio, imprevisti, tipici purtroppo, di questo periodo. È per questo motivo, infatti, che l’autofinanziamento aziendale ricopre un ruolo essenziale all’interno del bilancio di un’azienda. Per riuscire, infatti, a finanziare attività interne di sviluppo, di ricerca, di ammodernamento della propria struttura, l’azienda si serve proprio di questo strumento, l’autofinanziamento aziendale, che offre innumerevoli vantaggi. Cerchiamo dunque di comprendere una fede vicino che cosa sia l’autofinanziamento aziendale perché sia così vantaggioso per un’azienda.

Che cos’è l’autofinanziamento aziendale?

Per autofinanziamento aziendale si intende quell’insieme di flussi finanziari che vengono destinati, all’interno dell’azienda stessa, per la creazione di un fondo di investimento interno per il miglioramento, l’ampliamento, o la ristrutturazione delle proprie attività produttive. Questo sistema, infatti, permette ad una società di non richiedere un finanziamento ad una banca, limitando in questo modo i costi derivati dal costante aumento dei tassi di interesse. Il sistema di autofinanziamento aziendale, infatti, viene anche definito come flusso della gestione reddituale. Questa definizione, infatti, deriva dal fatto che solitamente quest’ultimo si genera grazie un’attenta gestione dei ricavi e dei costi sostenuti dall’azienda stessa. È proprio infatti la buona gestione della struttura di un’azienda che è in grado di generare un surplus da utilizzare per migliorare la propria attività. L’autofinanziamento aziendale, infatti, soprattutto in tempi moderni quando i tassi di interesse delle banche centrali sono in continuo aumento e riducono, per giunta, la possibilità di accesso al credito, ricopre un ruolo essenziale nell’assicurare il progresso tecnologico ed industriale di una realtà produttiva. Il tutto, come scopriremo a breve, senza la necessità di contrarre debito appunto.

Come viene generato il fondo per autofinanziamento aziendale?

Il fondo per autofinanziamento aziendale viene creato dall’azienda stessa che, come detto, grazie ad una attenta ed oculata gestione delle proprie finanze e dei propri ricavi, è in grado di ottimizzare la propria struttura gestionale interna, garantendo ogni mese la possibilità di risparmiare piccole somme di denaro. È, in sostanza, una sorta di conto corrente, un salvadanaio, all’interno del quale l’azienda virtuosa riesce ad accantonare, con sostanziale frequenza, delle somme di denaro. Quest’ultimo, infatti, può essere utilizzato in caso di necessità sia per oltrepassare un periodo di uffici la vera azienda stessa che, in alternativa, per incentivare lo sviluppo e la sua crescita grazie di ingenti investimenti nello sviluppo tecnologico, e, soprattutto, formativo.

Quali sono i vantaggi di un autofinanziamento aziendale?

Un autofinanziamento aziendale offre innumerevoli vantaggi, primo fra tutti quelli di assicurare la totale indipendenza di una struttura produttiva da un istituto di credito. Il primo risparmio che si riesce ad ottenere direttamente con l’autofinanziamento aziendale infatti è la totale assenza di tassi di interesse. Questi ultimi, infatti, vengono solitamente applicati da una banca quando viene richiesta una linea di credito. Non interfacciarsi con la banca, di conseguenza, i tassi di interesse sono a zero, garantendo il risparmio di centinaia di migliaia di euro per un’azienda. Avendo inoltre direttamente a disposizione la liquidità, una società può affrontare con estrema facilità i propri progetti di crescita, garantendo in questo modo un’estrema competitività nel mercato internazionale. Il secondo vantaggio da considerare è quello dell’aumento di valore: un’azienda, infatti, essendo in grado di autofinanziarsi per i processi di crescita, dimostra una gestione oculata e attenta delle proprie finanze, assicurando, agli occhi degli investitori, una solidità senza precedenti. È, in sostanza, una pubblicità e una garanzia di sicurezza. Un altro vantaggio decisamente interessante dell’autofinanziamento aziendale è proprio quello della competitività: un’azienda, infatti, che ha a disposizione ingente liquidità interna ha l’opportunità di mantenersi più aggiornata e, soprattutto, al passo con i tempi dal punto di vista tecnologico. Questo dettaglio non è indifferente in quanto le permette di mantenere elevata la propria competitività nel mercato internazionale riuscendo, in questo modo, di inserirsi in un circolo vizioso che la porta ad aumentare indirettamente i propri guadagni.